Notizie Partite Primo Piano

Il Catanzaro riparte superando la Virtus Francavilla per 3-1

banner

La sfida tra Catanzaro e Virtus Francavilla è destinata a suscitare emozioni e così come l’ultima partita disputata ad aprile scorso al Ceravolo ne vien fuori un’altra piena di emozioni. Il finale questa volta è a favore dei giallorossi che ribaltano lo svantaggio iniziale siglato da Vasquez, grazie al pareggio nel primo tempo di Fisch e le reti nella ripresa di Bianchimano e Di Livio. Aquile che con i tre punti di oggi rimangono in scia della capolista Ternana. 

Rispetto alla trasferta del Pinto, Auteri si affida ai rientri di De Risio a centrocampo e Statella sulla fascia destra, in difesa riprende il suo posto Celiento mentre in attacco viene preferito Fischnaller a Nicastro. Rispettato come sugli altri campi un minuto di silenzio per ricordare il patron del Sassuolo Squinzi scomparso proprio in questi giorni. Poco meno di 5.000 gli spettatori presenti, sparuta rappresentanza ospite.

Parte bene la Virtus Francavilla che approfitta del primo errore in uscita del Catanzaro e con Vasquez conclude verso la porta di Di Gennaro che blocca a terra. Subito dopo è Perez ad imboccare sempre per Vasquez ma il tiro questa volta è alto. Episodio dubbio all’8′ su Kanoute che entra in area di rigore e cade a terra stretto da due avversari, ma l’arbitro concede solo un angolo. Sugli sviluppi splendida giocata di Celiento che in semirovesciata obbliga ad un grande intervento Poluzzi. Catanzaro che conquista metri e prova ad imporre il gioco con maggiore continuità ma la Virtus non fa l’errore di farsi schiacciare. Buona al 20′ la giocata di Fisch che mette nelle condizioni Nicoletti di crossare al centro, Kanoute anticipato di un soffio. Guai muscolari per De Risio, evidentemente ancora non perfettamente recuperato, che al 24′ è costretto ad uscire: al suo posto Casoli. Funziona bene la linea difensiva dei salentini che mettono sistematicamente Kanoute e compagni in fuorigioco. Erroracio di Fisch al 31′ che elude questa volta il fuorigioco ma una volta arrivato a tu per tu con Poluzzi conclude incredibilmente alto. Gol mangiato gol subito: al 32′ è Vasquez a portare in vantaggio la Virtus Francavilla. L’attaccante approfitta di un preciso assist dalla destra di Bovo e supera Di Gennaro inutilmente proteso in tuffo. Ma Fisch si riscatta immediatamente dell’errore di qualche minuto prima e una volta ricevuta dalla destra la sfera, si gira prontamente in area di rigore non lasciando scampo questa volta a Poluzzi. Partita rimessa in parità sull’1-1.

Squadre che si sfidano a viso aperto, proliferano ora le emozioni da entrambe le parti. Ammonito Auteri al 40′ per proteste dalla panchina per un presunto fallo di mano fischiato su Kanoute lanciato a rete. Un inaspettato tiro cross di Bianchimano da posizione defilata sulla destra, costringe il portiere biancoazzurro a chiudere in angolo con qualche difficoltà. Si conclude il primo tempo con l’ennesima azione di Kanoute fermata in fuorigioco e sul risultato di 1-1 che è sembrato giusto per quanto visto in campo in questi primi 45 minuti.

 

 

 

 

Riprende la gara sotto la pioggia e senza ulteriori cambi. Prova subito Fisch al 46′ con un tiro da fuori area ad impensierire Poluzzi ma la palla esce fuori sia pur di poco. Sempre l’altoatesino al 50′ tenta la conclusione su punizione dalla distanza ma la sfera termina alta sulla traversa. Catanzaro in vantaggio al 54′: è Bianchimano che, ricevuta palla da Casoli proprio sul filo del fuorigioco, si invola verso il portiere biancoazzurro e lo supera in uscita disperata con un destro ad incrociare. Aquile che riescono a ribaltare il risultato piazzandosi ora sul 2-1. Ospiti che sembrano aver accusato il colpo e il Catanzaro prova ad approfittarne per chiudere il match. Occasionissima al 58′ con Kanoute che riceve centralmente palla da Bianchimano e anziché passare al libero Fisch tenta la conclusione imprecisa. Molti gli errori in mezzo al campo per colpa anche di un terreno reso pesante dalla pioggia insistente. Ancora Kanoute al 61′ che spostato sulla corsia sinistra riesce a sfuggire dalla marcatura ma l’assist per Bianchimano è forse tardivo e la conclusione dell’ex Perugia è fuori dallo specchio della porta. Triplo cambio al 65′ per i giallorossi: dentro Figliomeni, Di Livio e Nicastro per Statella, Fisch e Bianchimano. Catanzaro ora più coperto che sembra rischiare poco. Spazio al 78′ anche a Mangni che prende il posto di Kanoute che anche oggi ha corso tanto. E all’85’ chiude i giochi Di Livio che approfitta di una ribattuta corta su conclusione di Maita e di sinistro deposita in rete il pallone del 3-1. Gol importante per l’esterno di Auteri alla sua prima marcatura in giallorosso. Ci prova ancora Casoli di destro prima del fischio finale ma trova Poluzzi pronto.

Finisce la partita con il Catanzaro che vince meritatamente 3-1 grazie ad una buona ripresa disputata dagli uomini di Auteri che ribaltano il gol iniziale di Vasquez con le reti di Bianchimano e Di Livio.

Danilo Ciancio

Related posts

Giovanili, pari e patta per Allievi e Giovanissimi

Gea Brescia

Sport 360 – Serie D, clamoroso 19-5 tra Cavese e Licata

admin

Centenario CONI, Catanzaro e la “Giornata dello Sport” – La Photogallery

Cosimo Simonetta