Pagelle

Spiccano ancora Nicastro e Favalli, Fisch gol pesantissimo – Le Pagelle

banner

Di Gennaro 5,5
Frana addosso ad El Ouazni causando un rigore che, per quanto discutibile nella concessione, poteva essere da lui stesso evitato con un intervento meno irruento. Peccato perché qualche minuto prima si era reso protagonista di un bella parata su Matera

Martinelli 5,5
Per quanto non commetta errori grossolani, fatica a contenere soprattutto nella ripresa Russotto e Germinale. Statico nell’azione del pareggio della Cavese e in quella del rigore su El Ouasni

Pinna 6
Mette in campo esperienza e gestione del ruolo, piace per la sicurezza che gli consente di avere spesso la meglio sul diretto avversario. Va anche al tiro dalla distanza e dimostra di aver un buon sinistro

Signorini 5
Come in occasione del gol subito dall’Avellino la scorsa settimana, anche sulla conclusione di Russotto appare in ritardo nella chiusura. Evita il rosso solo grazie ad una svista dell’arbitro che sanziona Statella al suo posto (sarebbe stato secondo giallo) e nel complesso non appare in un momento di forma brillante

Tascone 6
Alla quarta da titolare da quando in panchina c’è Grassadonia che sembra scommettere decisamente su di lui: non mancano grinta e determinazione anche se non è sembrata la sua miglior partita tra quelle finora disputate

Risolo 5
Primo tempo anonimo, sono rari gli spunti interessanti tant’è che spesso il Catanzaro ci prova con lanci lunghi dalla difesa rinunciando ad azioni manovrate. Nella ripresa lascia il campo forse con un po’ di ritardo

Statella 6,5
Conferma la buona impressione lasciata nella partita precedente per quanto il suo strapotere fisico non riesce ancora ad emergere come ai vecchi tempi

Favalli 6,5
Altra prestazione positiva, spinge sulla fascia sinistra che è un piacere, suo il cross da cui scaturisce la deviazione vincente di Nicastro, azione fotocopia della precedente dove il Catanzaro era già andato vicino al gol. Rinato

Kanoute 5,5
Conosciamo le sue grandi doti soprattutto nel creare scompiglio nell’area avversaria ma in questa trasferta è sembrato sottotono rispetto al suo solito finendo giustamente anzitempo la partita

Nicastro 6,5
Un gol di pregevole fattura e tanto movimento che dimostrano come sia un giocatore ritrovato da qualche settimana. Può diventare l’ariete che è mancato nella prima parte di questa stagione

Casoli 6,5
Convince in questa nuova posizione di centrocampista a ridosso delle punte: nel primo tempo va vicino al gol con una strana conclusione in area di rigore che colpisce il palo esterno, a seguire ispira Favalli nell’azione che porta al vantaggio delle Aquile

Maita 6
Sicuramente positivo l’ingresso in campo, con qualche ottimo pallone giocato nella trequarti avversaria oltre ad una spinta costante per vie centrali

Fischnaller 7
Non sembrava in giornata di grazia, ma sigla un gol pesantissimo non tanto per il punto che consente di conquistare quanto per il morale suo e della squadra. Non segnava da oltre un mese, dalla partita in casa col Francavilla e quasi dal nulla tira fuori dal cilindro il tiro che beffa Bisogno proprio ai titoli di coda

Celiento 6,5
In dieci minuti più recupero mette anima e cuore in campo: spinge con convinzione sulla fascia destra alla ricerca disperata del pareggio e ci va anche vicino con un tiro potente da fuori area. Si dimostra pronto a ripartire da dove aveva lasciato per colpa dell’infortunio. Determinante

Giannone 6
Vivacizza col suo ingresso la manovra giallorossa con spunti interessanti sia sulla fascia destra che per vie centrali

Urso SV
Finalmente si rivede in campo sia pur per pochi minuti, partecipando attivamente alla manovra che porta al gol del pareggio di Fisch

 

Mister Gianluca Grassadonia 6,5
Il suo Catanzaro inizia ad avere un’identità, diversa dal passato, meno spavaldo e più attento a non sbilanciarsi. I gol subiti sono più frutto di errori dei singoli che mancanza di organizzazione e In questo momento è necessario vedere il bicchiere mezzo pieno. Per questo è bene pensare alle tre partite consecutive senza sconfitte e con sei reti realizzate, all’evidente progresso di giocatori importanti come Nicastro e Favalli su tutti, al rientro di pedine fondamentali come Celiento e Urso e la voglia di lottare fino alla fine di tutto il gruppo che è stata determinante in questa occasione per acciuffare il pareggio in extremis. Occorre avere pazienza (e i tifosi giallorossi ne hanno tanta…) e fiducia che con il lavoro avviato dal mister si possa risalire la china verso posizioni più consone alle ambizioni dei giallorossi

 

Danilo Ciancio

Related posts

Martinelli sicurezza, Calì e Nicastro esordio col botto – Le Pagelle

admin

Bianchimano, un gol pesante – Le Pagelle

admin

Tutti bocciati: male la difesa, Corado nullo – Le Pagelle di Calvano

admin