Pagelle Primo Piano

Sugli scudi Favalli e Nicastro – Le Pagelle

banner

Di Gennaro 5,5
Non appare molto attento, esce a vuoto in occasione del gol irpino. Leggerezza tuttavia perdonabile, considerando tutte le volte in cui è risultato decisivo

Martinelli 6
Amministra con tranquillità la retroguardia giallorossa, qualche sbavatura per le vie centrali dove, in alcune occasioni, sembra uscire in chiusura con un attimo di ritardo

Pinna 6,5
Per la prima volta in questa stagione il Catanzaro non soffre sulla fascia sinistra: gioca con personalità, duro quando serve lezioso quanto basta. Ottimo l’esordio tanto atteso dal pubblico giallorosso per l’ex Casertana

Signorini 5,5
A volte un po’ macchinoso nei disimpegni, è disattento in occasione della rete dell’Avellino facendosi rubare palla ingenuamente da Rossetti

Tascone 6,5
Il ragazzo rappresenta al momento l’intuizione più felice di Grassadonia. Grintoso, ruba palla, imposta e si fa trovare pronto al tiro quando le circostanze lo consentono. A volte indugia in qualche tocco di troppo però. Completo

Risolo 6
Si vede più in fase di copertura, è il ruolo che gli disegna il mister in questo inedito 3-5-2 dove corre senza soluzione di continuità finendo a corto di fiato nell’ultima mezzora

Statella 6,5
L’unica indecisione nella ripresa in fase di copertura che stava per costare il gol del pareggio irpino quando si fa sorprendere alle spalle da Micovschi che per fortuna non centra lo specchio della porta. Per il resto segnali incoraggianti dell’esterno giallorosso che si riprende con personalità il dominio della fascia destra

Favalli 7,5
Tanta roba oltre al gol che sblocca la gara. Suo anche il cross pennellato sulla testa di Nicastro che vale il raddoppio, ma soprattutto giganteggia sulla fascia sinistra dove si rende protagonista di splendide progressioni nella ripresa che fanno esaltare il pubblico sugli spalti. Rigenerato

Kanoute 7
E’ senza dubbio l’arma letale dei giallorossi. Palla al piede è imprevedibile, sigla il gol della tranquillità e se fosse stato anche più lucido sotto porta, il punteggio poteva essere ancora più rotondo

Nicastro 7,5
Insieme a Favalli domina la scena nella serata al Ceravolo. Segna un gol di grande importanza con quella che sembra la sua caratteristica migliore ovvero il colpo di testa, procura il terzo gol credendo nel contropiede che porta all’errore di Laezza e in generale fa tanto movimento per tutto il fronte d’attacco rendendosi protagonista della serata. Anche lui ritrovato

Casoli 6,5
Nel centrocampo a cinque Grassadonia lo lancia nella posizione a lui forse più congeniale. Gioca molto bene tra le linee a supporto della manovra giallorossa, bravo anche a recuperare preziosi palloni e abile nelle incursioni che lo portano spesso a trovarsi in posizione favorevole al tiro in area irpina. In ripresa

Maita 6
Tra i sacrificati eccellenti della serata, fa il suo ingresso nell’ultima mezzora aiutando i compagni nel momento di maggiore difficoltà

Nicoletti S.V.

Fischnaller S.V.

Figliomeni S.V.

 

Mister Gianluca Grassadonia 7

Molte le novità, sia in formazione dove trovano spazio giocatori finora poco sfruttati, sia a livello tattico optando per un cambio di modulo grazie al quale la retroguardia giallorossa sembra rischiare meno, ben organizzata e attenta nelle palle lunghe che non pochi problemi hanno causato nelle partite precedenti. Non avrà la bacchetta magica, ma il suo Catanzaro è apparso implacabile e molto determinato a riconquistare i tre punti, bene le fasce e l’attacco rigenerato; in generale l’atteggiamento di tutta la squadra lascia ben sperare in una rapida conclusione del periodo nero. Avanti così mister

 

Danilo Ciancio

Related posts

Playoff: Benevento, la maledizione continua

admin

L’imprenditrice Barbara Ferri eletta “Ambasciatrice Giallorossa in Canada”

admin

“Il Protagonista” – Andrea Russotto, il diamante giallorosso

Cosimo Simonetta