Probabile formazione

Tra poco la sfida con gli irpini: no al cambio d’assetto

banner

Lavoro, silenzio ad oltranza e nessuna conferenza stampa alla vigilia. Il Catanzaro per venir fuori dalla crisi in cui è sprofondato ha osservato una settimana di allenamenti nel chiuso del “Gullì”, preparando la gara con l’Avellino del sanguigno Ezio Capuano.

Sfida dall’antico fascino – diversi gli incroci sui palcoscenici importanti tra le due squadra – seppure il presente proponga uno scenario tutt’altro che ragguardevole.

Mister Grassadonia, in tutto ciò, ha il dovere di trasmettere fiducia e serenità ai ragazzi, sebbene solo la vittoria può aiutare a scacciare via i fantasmi. Il modulo dovrebbe restare il 3-4-3 per ora, con l’unica variante costituita dal reparto offensivo, tenendo conto delle assenze di Di Livio, Celiento e Bianchimano.

Così, davanti a Di Gennaro, il trio difensivo dovrebbe vedere l’ingresso di Signorini nel centro-destra, con Martinelli nuovamente al centro e Quaranta a sinistra. Centrocampo con Statella e forse Pinna sugli esterni (sarebbe debutto assoluto per lui), con Maita ed il confermato Tascone in mediana. Giannone dovrebbe ancora agire tra le linee, al supporto di Fischnaller e Kanoute.

 

Dora Dardano

Related posts

Aquile allo “Scopigno”: le alternative in attacco

Cosimo Simonetta

Tra poco Catanzaro-Rieti, Auteri mischia le carte?

admin

Aquile tra poco in campo… con possibili novità

Cosimo Simonetta