Partite Primo Piano

Catanzaro ko anche a Teramo: 1-0 il finale

banner

Un Catanzaro mai in grado di rendersi pericoloso esce meritatamente sconfitto dal Bonolis di Teramo grazie ad una rete siglata con un preciso diagonale da Bombagi nel finale del primo tempo. Giallorossi che sono costretti anche a rinunciare a Di Gennaro infortunatosi ad una spalla qualche minuto prima del gol per una coraggiosa uscita sullo stesso attaccante di casa. Un pò meglio la ripresa ma nessun serio pericolo creato verso la porta di Tomei e nonostante l’esordio nel finale degli ultimi arrivati Contessa e Tulli, le Aquile guadagnano la seconda sconfitta consecutiva e si fanno superare in classifica proprio dal Teramo.

Aquile in cantiere aperto ma in cerca di riscatto immediato dopo lo stop casalingo subito domenica ad opera del Monopoli, ospiti del Teramo per la gara di recupero del primo turno del girone di ritorno non disputato il 21 dicembre scorso. Degli ultimi acquisti, aggregati Contessa e Tulli entrambi in panchina mentre Di Piazza arrivato solo nella tarda serata di ieri è rimasto sui Tre Colli. Grassadonia si affida ad un inedito 3-5-2 con Di Gennaro tra i pali, Celiento – Atanasov – Martinelli in difesa, Statella – De Risio – Corapi – Nicoletti a centrocampo, Casoli a supporto di Giannone e Bianchimano. Fisch partirà in panchina per quella che potrebbe essere l’ultima in maglia giallorossa.

Squadre che si studiano nei primi minuti che scorrono senza pericoli per i portieri. La pressione maggiore è dei padroni di casa che guadagnano un paio di calci d’angolo ma serve arrivare al 10′ per il primo brivido, lo crea Santoro con un tiro dal limite che finisce fuori di poco alla sinistra di Di Gennaro. Per i giallorossi da segnalare subito dopo una bella discesa di Nicoletti che serve l’accorrente Giannone, il tiro è facile preda di Tomei. Al 20′ la traversa salva il Catanzaro, la colpisce di testa Bombagi su un traversone di Cancellotti, azione nata da un disimpegno sbagliato di Di Gennaro, finora apparso insicuro coi piedi. Ancora Bombagi al 28′ dal vertice sinistro calcia alto. Molto Teramo, poco Catanzaro fino a questo momento. Ci prova Statella da fuori area, buona l’idea ma il destro è alto. Finale del primo tempo amaro per il Catanzaro: al 37′ brutta tegola, Di Gennaro si infortuna alla spalla per un uscita coraggiosa su Bombagi ed è costretto ad uscire in barella: al suo posto Mittiga all’esordio stagionale. E’ il preludio dl gol: disimpegno errato di De Risio sui piedi di Ilari bravo a innescare centralmente Bombagi che al 44′ trafigge di destro ad incrociare Mittiga portando in vantaggio del Teramo.

Finisce il primo con il Catanzaro sotto di un gol ma soprattutto mai pericoloso dalle parti di Tomei.

Ripresa con gli stessi undici e tocca subito a Celiento salvare i suoi dal possibile capitombolo andando a chiudere da ultimi uomo su Birligea rischiando anche il rigore. Ci prova due volte da fuori il Catanzaro, prima al 55′ con Giannone, poi con Corapi entrambe le conclusioni sono imprecise ma sono segnali di vita della formazione di Grassadonia che al 64′ inserisce Contessa e Fisch nel tentativo di riequilibrare la gara, fuori Nicoletti e Statella. Casoli ha l’occasione buona al 72′ ma il suo sinistro è centrale tra le braccia di Tomei. Teramo che amministra e prova a perdere tempo, Catanzaro ancora in partita. Dentro anche Tascone e Tulli al posto di Corapi e Casoli, Catanzaro si sistema in campo con un 4-2-4 negli ultimi 10 minuti e rischia con Magnaghi di prendere il secondo gol ma Mittiga si salva in angolo. Il Catanzaro non è capace di produrre altro fino al 90′, mentre gli ultimi 3 minuti di recupero servono solo ad allungare di poco e inutilmente l’agonia. Vince il Teramo 1-0.

Danilo Ciancio

 

Related posts

De Risio e Nicoletti in cattedra, Di Gennaro salva nel finale – Le Pagelle

admin

Pochi giorni al mercato: sarà (l’ennesima) rivoluzione

admin

Aquile, moria di attaccanti

admin