Sala Stampa

L’analisi di Grassadonia

banner

Buona la prima! Il Catanzaro, per effetto dei gol messi a segno da Nicoletti e Giannone, bagna con una vittoria sul Bisceglie, risicata ma nel complesso meritata, il primo appuntamento del nuovo anno. Soddisfatto ma proiettato sul lavoro da compiere, il tecnico giallorosso Grassadonia. 

“Dobbiamo migliorare ancora perché non avendola chiusa, un episodio avrebbe potuto vanificare l’ottimo lavoro che stiamo portando avanti dal 3 gennaio con serenità ed attenzione”. Prosegue poi: “Ci prendiamo comunque questi tre punti, consapevoli che dopo una sosta lunga i valori si azzerano e le difficoltà sono insite nella ripresa e le partite del girone di ritorno sono diverse”. Sempre sulla partita: “Affrontavamo una squadra già con la bava alla bocca ma c’è molta strada da fare e dobbiamo migliorare molto nell’aggredire più alti. Il gol che abbiamo subito  – ad esempio – è una situazione sulla quale dobbiamo lavorare”.

Sul momento attuale della sua squadra e sul modulo adottato: “Il gruppo sta bene dopo un momento delicato nel quale abbiamo avuto quattro giocatori con la mononucleosi. Per attuare il 3-4-3 bisogna essere in condizione, sebbene a me interessano i principi di gioco piuttosto che i moduli. Ero convinto che il  Bisceglie ci avrebbe affrontato con un 3-5-2 o 4-3-3 ed invece si sono presentati con il 3-4-1-2”. 

Quindi, sul calciomercato in itinere: “È un mercato di ricostruzione con un Catanzaro da costruire per giocare questi sei mesi e porre le basi per il futuro. Ci auguriamo di vedere già qualche movimento di mercato in settimana. Per me il numero ideale di giocatori è venti più tre o quattro del settore giovanile, in questo modo – conclude –  non ci sarebbero distrazioni o musi lunghi”. 

Sulla situazione ambientale: “Sta a noi cercare di riportare la gente allo stadio e ricompattare l’ambiente. Catanzaro è stata una mia precisa scelta e sapevo a cosa andassi incontro e chi sostituivo. Conoscevo pregi e difetti della squadra, della piazza. È una bella sfida che mi piacerebbe portare al termine nel migliore dei modi”. 

Gregorio Buccolieri

Related posts

“Prima sfoltire, poi acquistare”: Grassadonia conferma la linea della società

admin

La gioia di Tascone: “Gol dedicato al gruppo”

admin

Corapi, il figliuol prodigo: “Io capitano? Era il mio sogno”

admin