Sala Stampa

Di Piazza: “Vincere non è mai facile, sogno di farlo anche qui”

banner

Il nuovo numero 9 giallorosso, bestia nera in passato per le aquile, dimostra il carisma già apprezzato da avversario e suona la carica, dopo aver ricevuto il battesimo del “Ceravolo” ed essersi ormai acclimatato all’aria di Catanzaro.

“Sono contento di essere qui. In passato se n’è parlato ma per un motivo o per l’altro non si è mai concretizzato il mio arrivo a Catanzaro. Mi è dispiaciuto, ma sono andato in piazze dove ho vinto il campionato come Lecce e Foggia.  Poi, dopo Cosenza, ho scelto di andare a Catania per stare vicino casa”.  

Sulle sue condizioni fisiche e sull’incontro con Auteri: “Non sono ancora al meglio perché quando sono arrivato ho avuto dieci giorni di bronchite, poi il cambio dell’allenatore ha fatto il resto. Ci vuole giustamente tempo per integrarsi, specie con un tecnico esigente come Auteri che sicuramente mi darà tanto. Me ne avevano parlato bene e ho potuto constatare personalmente. E’ molto simile a Liverani, con cui ho lavorato a Lecce”. 

Sulle ambizioni sue e del Catanzaro con cui ha stipulato un contratto lungo: “Altrove ho trascorso e vinto tanto. Sono stati anni bellissimi avendo vinto tre campionati. Poi in serie B ho giocato poco per vari motivi. Sarebbe il massimo vincere anche qui e rendere felice questa città. Quando sono arrivato si percepiva sfiducia e delusione ma sono convinto che  con uno spogliatoio unito verso un unico obiettivo e con la spinta del pubblico possiamo fare grandi cose”. 

Infine sulla prossima partita a Rieti: “Tutte le partite sono difficili. Il Rieti è una squadra in salute che ha risolto dei problemi, non sarà facile sul suo campo”.

 

Gregorio Buccolieri

Related posts

Grassadonia a caldo: “Ternana maggiore malizia”

admin

[VIDEO] Iuliano: “Sognavo l’Italia. Ricominciamo a fare il nostro gioco”

admin

[VIDEO] “Chi si ferma è perduto, specie nel calcio”: Statella ai microfoni

admin