Vuoi la tua pubblicità qui? Contattaci

Pagelle

La grinta di Iuliano nel finale, l’unica sufficienza- Le Pagelle

banner

Bleve 5,5
Non sa da dove e soprattutto da chi difendersi, i biancoazzurri arrivano dalle sue parti con una facilità impressionante, può solo subire passivamente

Atanasov 5
Soffre molto il pressing della Virtus e per poco non va vicino anche lui ad una clamorosa autorete. Non riesce neanche con l’esperienza ad arginare le folate dei padroni di casa causando il rigore su Delvino che chiude di fatto la contesa

Celiento 5,5
In difesa forse il meno colpevole della serataccia giallorossa, fino al vantaggio si rende protagonista di interventi difensivi decisivi ma sul 2-0 ci mette anche del suo rinviando proprio sui piedi di Di Cosmo

Martinelli 4,5
Irriconoscibile e fuori tempo negli interventi, Vasquez e Albertini fanno quello che vogliono sulla fascia che dovrebbe presidiare: sistematicamente saltato ha anche il demerito di avviare la goleada con la maldestra autorete

Corapi 5,5
Anche un lottatore come lui sfigura nel k.o. del Catanzaro in Puglia: nell’azione del vantaggio dei salentini perde palla ingenuamente a centrocampo

Urso 4,5
Rimesso in campo dopo tanto tempo dall’inizio, perde nettamente la battaglia contro l’ex Risolo e un sacco di palloni

Contessa 5,5
Non ha occasione per lanciarsi in una delle sue discese, dovrebbe dare una mano a Martinelli a contenere Albertini ma non riesce nel compito rimediando anche un giallo

Statella 4,5
Imbarazzante, cosa sia accaduto al pendolino tanto ammirato lo scorso anno è un mistero

Carlini 5
Vederlo scendere quasi al limite della propria area di rigore per recuperare qualche pallone giocabile è il segnale della serata no dei giallorossi incapaci di uscire dalla propria metà campo

Di Piazza 5
L’ombra di se stesso: l’errore ad inizio gara quando spreca in contropiede una ghiotta occasione riassume la serata

Bianchimano 5
Cerca di creare qualche buona occasione ma è davvero poca roba: sua l’unica pericolosa conclusione dei giallorossi nel primo tempo che finisce però alta
Iuliano 6
Forse, vista la sofferenza a centrocampo è il caso di dargli maggiore fiducia: suo l’unico tiro nello specchio della porta difesa da Poluzzi

Giannone S.V.

Casoli S.V.

Bayeye S.V.

 

Mister Gaetano Auteri 5
La testa al derby non può essere una scusa per questa sconfitta dai contorni davvero eccessivi e dagli effetti al momento non calcolabili: subisce l’uragano salentino con i suoi sistematicamente in ritardo negli interventi e imprecisi nei passaggi. Come con la Casertana i giallorossi cedono anche fisicamente agli avversari, con l’attuale 3-4-3 che sembra non offrire garanzie al cospetto di squadre organizzate che esercitano un pressing alto con un centrocampo folto. Il tempo per leccarsi le ferite è davvero poco, ma corre l’obbligo di rialzarsi. Siamo fiduciosi.

 

Danilo Ciancio

Related posts

Solo confusione e inconsistenza – Le Pagelle

admin

Irriconoscibili, si salvano in pochi – Le Pagelle

admin

Il dolce e l’amaro della stagione 2018/19 – Il Pagellone

admin