Partite Primo Piano

Catanzaro e Bari si dividono la posta: 1-1 al Ceravolo

banner

Triste Monday night di serie C in questo tragico momento sociale che colpisce anche il calcio italiano a causa  dell’emergenza epidemica: senza tifo, senza tifosi, un calcio a cui non siamo abituati ma tant’è questa è la realtà di oggi.  La sfida tra Catanzaro e Bari e porte chiuse termina in pareggio: una sfida nel complesso divertente per quanto surreale. Cinico il Bari a sfruttare in avvio con Antenucci un grossolano errore di Riggio, meglio il Catanzaro nella ripresa che con Kanoute riporta in parità la gara. Un punto importante per il morale della troupe di Auteri che allontana la crisi e riprende il cammino verso un dignitoso piazzamento nei play off.

Auteri schiera un 3-4-3 sulla carta offensivo con Riggio, Atanasov e Martinelli davanti a Bleve, Iuliano e De Risio in mediana e Contessa e Celiento esterni, tridente con Di Piazza, Kanoute e il rientrante Tulli.

Avvio choc dei giallorossi che dopo appena 24 secondi si trovano sotto di un gol: errore abbastanza clamoroso di Riggio che lascia libero Antenucci di involarsi verso Bleve e una volta entrato in area di rigore lo trafigge con un preciso rasoterra: 1-0 per il Bari al primo minuto della gara. Partita in salita per il  Catanzaro che continua subire e per poco su calcio d’angolo di testa Bianco non raddoppia. Giallorossi in confusione, Martinelli si fa superare con un gioco di prestigio da Laaribi in area di rigore ma per fortuna il cross non trova nessuno dei compagni pronto alla deviazione.

Aquile che provano a reagire e conquistano una punizione con Celiento sulla destra, troppo poco per impensierire la retroguardia dei galletti. Il Bari cerca maliziosamente il colpo del raddoppio che potrebbe mettere una seria ipoteca sulla vittoria e guadagna calci d’angolo in successione che però non sortiscono effetto. Al 23′ Maita va vicino al gol dell’ex con un sinistro in area di rigore che finisce però fuori dallo specchio della porta. Buona la manovra al 25′ del Catanzaro con Contessa che va al cross dalla sinistra ma trova una deviazione imprecisa di Celiento che consente al Bari di liberare. Subito dopo Tulli ha l’occasione giusta per pareggiare da buona posizione ma conclude tra le braccia di Frattali. Gli attaccanti del Bari continuano a mettere in difficoltà i difensori giallorossi con i continui cambi di posizione mentre il Catanzaro sembra non avere idee e si affida alle giocate ora di Kanoute, ora di Tulli finora imprecisi, come d’altronde tutti i compagni. Un tiro dalla distanza di Martinelli al 40′ riscalda le mani del portiere ospite. Nel finale una zampata di Kanoute in area di rigore termina alta.

Termina il primo tempo con Il Bari in vantaggio per 1-0, lo svarione difensivo di Riggio che porta al gol di Antenucci per ora decide la gara.  

Avvio di secondo tempo con un po’ di novità tra le fila giallorosse: dentro Statella, Bianchimano e Carlini, fuori Riggio, Tulli e un ancora deludente Di Piazza. Parte forte il Catanzaro che con un’azione fotocopia a quella che ha portato al vantaggio dei galletti: Bianchimano trova la profondità ma solo davanti a Frattali si fa ipnotizzare da quest’ultimo. Sembra però un altro Catanzaro in questa ripresa, ancora Bianchimano trova l’imbucata ma l’arbitro ravvisa un fuorigioco. Il gol del pareggio è nell’aria e arriva al 53′ con Kanoute che sfrutta un preciso cross di Contessa e appostato sul primo palo il senegalese segna di testa l’1-1. Lato sinistro del Catanzaro ora più convincente con Contessa e Carlini che prendono campo. Laaribi al 53′ prova la giocata servito da Simeri in area di rigore, Bleve blocca a terra.  Dall’altra parte Martinelli in acrobazia conclude alto. Al 66′ ultimi due cambi per mister Auteri: Urso e Giannone al posto di Iuliano e Kanoute, mentre il Bari schiera l’ex D’Ursi.

Sfida che col passare dei minuti cala d’intensità per quanto le squadre provino a trovare lo spunto vincente: lo fa il Catanzaro con Urso all’85’ con un tiro da fuori area al termine di un’azione corale ma il nuovo entrato non trova lo specchio della porta. Nient’altro da segnalare fino alla fine dei 4 minuti di recupero, Catanzaro e Bari si dividono la posta con un gol a testa per tempo.
Danilo Ciancio
.

Related posts

Catanzaro VS Catania – La Photogallery

Cosimo Simonetta

Fatica e sofferenza: il Catanzaro è vivo, il Catanzaro è salvo!

Cosimo Simonetta

Immagini dal ritiro silano: il test contro il Sersale

Cosimo Simonetta